Il festival

L’edizione numero XXXI di uno dei Festival più longevi della Toscana, Suoni e Colori in Toscana, che si svolgerà sul territorio di Rignano sull’Arno in diverse location – come da tradizione – nasce sotto l’insegna del coraggio. Il coraggio di portare avanti una tradizione culturale, nel rispetto delle regole del distanziamento per gli spettacoli post-Covid, con la consapevolezza che, anche cambiando le regole, un festival del genere si può e si deve fare. Per questo il Comune di Rignano – e il direttore artistico Fabrizio Checcacci – hanno deciso di non stare fermi ma di rilanciare la formula del festival, sia nel numero degli spettacoli (che quest’anno sono sette, uno in più della precedente edizione) sia nella qualità della proposta, creando così un cartellone che spazia dal teatro al jazz, dalla classica alla sperimentazione: si va da un nome prestigioso del nostro cinema come quello di Giorgio Tirabassi che fa uno spettacolo sul genio di Django Reinhard, alle poetiche sperimentazioni vocali di Albert Hera, dal Cabaret Mistico di Andrea Kaemmerle alla chitarra virtuosa di Finaz della Bandabardò, dalla collaborazione con il Maggio Musicale Fiorentino che di anno in anno si rinnova a preziose escursioni nel mondo del musical (con Heron Borelli e Daniela Pobega), del jazz e della bossa nova (con il trio Talenti, Polidori, Rossini).

Fabio Fantini

29 Agosto 2020